Chi siamo

Chi siamo

L’associazione per la promozione della cooperazione italo croata PONTEM nasce a Zara nel 2018. La sua costituzione, rappresenta un nuovo capitolo nell’amicizia tra i due Paesi che iniziò nel periodo della guerra per l’indipendenza della Croazia.

Questa nuova iniziativa è stata promossa dallo stesso gruppo di persone che in quei tempi difficili portò personalmente aiuti umanitari per la popolazione croata al Monastero di Pag.

Dall’amicizia nata in quei tempi nasce il gemellaggio tra la città italiana di Zanè e la città di Pago situata sull’omonima isola.

Oggi, in giorni di pace, si riparte sulla base di una solida amicizia con nuovi progetti per il futuro, con lo scopo di incoraggiare altre città gemellate dei due Paesi a promuovere iniziative simili alle nostre per creare una collaborazione che influisca sulla qualità della vita e promuova una società migliore nelle due nazioni.

TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE

IMPEGNO UMANITARIO & VOLONTARIATO

FORMAZIONE GIOVANI E MOBILITA’

Lo scopo dell’Associazione è quello di sviluppare la cooperazione tra i due paesi attraverso progetti comuni incentrati principalmente sulla protezione del patrimonio culturale, la promozione del lavoro umanitario e del volontariato come meccanismo per costruire una solidarietà sociale ed incoraggiare la mobilità dell’educazione giovanile allo scopo di acquisire nuove conoscenze ed esperienze.

 

L’Associazione Pontem ha firmato l’accordo di partenariato con l’Associazione italiana HDIG (Humanitarian Demining Italian Group) per partecipare ai progetti comuni.

 

Presidente: Adriana Grubelić

Vicepresidente: Riccardo Galletti

Obiettivi e attività

 

Le attività dell’Associazione (art. 9 dello Statuto approvato l’08 febbraio 2018 all’assemblea costitutiva) sono:

  • promozione e sviluppo della cooperazione e rapporti tra la Repubblica Croazia e la Repubblica Italiana tramite attività di promozione culturale, commerciale e sociale dei due Stati;
  • attuazione dei programmi di cooperazione internazionale, partecipazione al lavoro di altre associazioni internazionali per conseguire la solidarietà e lo sviluppo dei rapporti internazionali nonché la promozione di questi valori nelle diverse società;
  • promozione ed il supporto al lavoro umanitario, organizzazione di azioni umanitarie per l’aiuto alle persone bisognose, colpite dalle calamità naturali o da crisi derivanti dall’azione dell’uomo, in conformità alle disposizioni di legge:
  • promozione, attuazione e partecipazione ai progetti legati all’educazione dei giovani e alla mobilità formativa per sviluppare le potenzialità umane tramite lo scambio delle esperienze ed il dialogo interculturale, in conformità alle disposizioni di legge;
  • promozione di nuove possibilità di cooperazione tra l’Italia e la Croazia e rafforzamento delle iniziative in corso;
  • promozione della protezione e tutela del patrimonio culturale e dei beni culturali materiali tramite progetti di cooperazione internazionale tra i due Paesi:
  • promozione dei valori per lo sviluppo del volontariato, della non violenza, della pace e della
  • solidarietà sociale per lo sviluppo e il miglioramento della società civile;
  • organizzazione di convegni, corsi, seminari ed altri eventi professionali aventi per oggetto la tutela del patrimonio culturale e storico, l’identità nazionale nonché la promozione della tutela dei diritti umani, in conformità alle disposizioni di legge;
  • partecipazione alla rete di organizzazioni che svolgono programmi simili nonché l’istaurazione della cooperazione con i professionisti e organizzazioni nazionali ed internazionali;
  • promozione dell’attività di aiuto psicosociale e supporto ai cittadini nelle emergenze, in conformità alle disposizioni di legge;
  • pubblicazione di libri, riviste, periodici di contenuti multimediali relativi agli ambiti legati alle attività dell’Associazione, in conformità alle disposizioni di legge;
  • collaborazione con altre associazioni simili o affini nazionali o internazionali, istituzioni religiose, ed altre organizzazioni che sostengono le attività di associazioni, soprattutto quelle della protezione e tutela di patrimonio culturale;