Progetto FORMA

Il progetto FORMA è una iniziativa promossa dall’Associazione Pontem finalizzata allo sviluppo personale e professionale attraverso una proposta formativa concentrata sull’acquisizione di conoscenze, abilità e attitudini che aiutino le persone a gestire in modo flessibile e appropriato tutti contesti della vita: famiglia, scuola, lavoro, tempo libero, etc.

 

Il Progetto FORMA è composto da corsi, seminari e laboratori che si sviluppano lungo percorsi formativi finalizzati allo sviluppo di conoscenze e competenze ritenute oggi indispensabili nei contesti di riferimento.

 

Nel particolare i temi trattati si sviluppano nelle seguenti aree tematiche:

  • Linguaggio: comunicare in italiano nei contesti lavorativi
  • Sviluppo personale: conoscenze e competenze individuali (Soft Skills)
  • Sviluppo professionale: conoscenze e competenze in ambito lavorativo
  • Cultura Digitale: tematiche inerenti a tendenze e tecnologie dell’era digitale

 

I corsi dell’area Linguaggio si rivolgono a chi ha la necessità di approfondire la conoscenza della lingua italiana per esigenze, di studio o di lavoro. L’obiettivo è di fornire allo studente gli strumenti necessari per utilizzare attivamente la lingua italiana in diversi contesti lavorativi.

 

Lo sviluppo personale riguarda i cosiddetti “Soft Skills”, letteralmente le competenze “leggere”, definite anche competenze trasversali. Sono competenze fortemente connesse alla conoscenza acquisita attraverso la formazione specifica e raggruppano le qualità personali, le capacità, l’atteggiamento e le conoscenze nell’ambito delle relazioni con gli altri. Sono molto importanti in quanto influenzano il modo in cui affrontiamo le situazioni, in cui valutiamo noi stessi e gli altri, e sono valide per qualsiasi contesto di studio e di lavoro.

 

Lo sviluppo professionale contempla l’acquisizione di conoscenze e competenze in ambito lavorativo, richieste in un contesto aziendale o lavorativo. Sono competenze che si sviluppano attraverso un processo che inizia con l’acquisizione di conoscenze, attraverso la formazione, e la trasformazione di queste in capacità, attraverso l’esperienza. In questo contesto la formazione va intesa come un processo di miglioramento continuo che consente di operare con successo negli odierni scenari lavorativi in continua evoluzione e caratterizzati da rapidi cambiamenti.

 

La Cultura digitale comprende una serie di seminari e workshop in cui si trattano temi riguardanti tecnologie e tendenze future della società digitale in cui viviamo e in cui, quotidianamente, utilizziamo strumenti e tecnologie che solo qualche anno fa consideravamo fantascienza.

 

A chi si rivolge il progetto?

Il progetto FORMA si rivolge soprattutto ai giovani che si apprestano a concludere il loro percorso di studi e ad affrontare il mondo del lavoro, consente loro di sviluppare tutti quegli aspetti della personalità e della conoscenza che ognuno utilizza ogni giorno nei diversi contesti, contribuisce ad assumere atteggiamenti positivi e ad accrescere, quindi, le possibilità di un migliore inserimento nella società.

 

Per i professionisti e per le imprese FORMA offre la possibilità di avviare quel processo di miglioramento continuo in cui la formazione assume il ruolo di strumento strategico fondamentale per acquisire la forza per competere, l’arma vincente per il successo personale e dell’impresa.

 

Abbiamo preparato i laboratori per il perfezionamento della lingua italiana per le guide turistiche, per insegnanti di italiano, per interpreti giudiziari ed altri gruppi di professionisti.

 

Per ulteriori informazioni e approfondimenti consulti la documentazione nell’apposito file in allegato.

 

Responsabile del Progetto: Stefano Parisatti nato a Venezia, ingegnere elettronico ha ricoperto ruoli manageriali in un importante azienda multinazionale operante nel settore ICT, successivamente ha svolto attività di consulenza e formazione professionale presso aziende del settore e collaborazioni con partner tecnologici nello sviluppo di progetti tecnologici e formativi. Attualmente collabora con l’associazione Pontem come coordinatore e docente per il progetto FORMA.